Olbia 24
Notizie    Video   
Olbia 24video › «l´assassino sul luogo del delitto»

«L´assassino sul luogo del delitto»

«Voglio andare ad Alghero senza le alghe di Raniero» recita lo slogan contro l´assessore. «L´assassino torna sempre sul luogo del delitto» ribatte Selva rivolgendosi agli ex amministratori e a Tedde in particolare, presenti in massa sulle alghe. Siparietto davvero simpatico quello andato in scena oggi a qualche centinaio di metri di distanza. Da una parte la manifestazione dei balneari politicizzata dalla forte presenza degli ex amministratori comunali di destra (che hanno realizzato il sito di stoccaggio di San Giovanni nel 2007), dall’altra l’assessore all’Ambiente, Raniero Selva, che reagisce con sarcasmo allo striscione. Nel frattempo resi noti anche i quantitativi di posidonia movimentati solo da San Giovanni in estate: 8mila metri cubi quelli dei balneari (concessionari), 4mila dell’Amministrazione. Informativa probabilmente già all’attenzione degli organi di controllo competenti per le dovute verifiche. Le immagini

Commenti
6/12/2018
In tutte le spiagge della Sardegna al via le operazioni di redistribuzione. Ecco le immagini della Costa Smeralda. Stride con quanto accade in questi giorni nella Riviera del Corallo, dove un gruppo di balneari contesta pesantemente le stesse operazioni in corso d´opera nei soli tratti dove gli spiaggiamenti non sono sufficienti a ricoprire l´arenile. Le immagini del Consorzio

3/12/2018
Le immagini della conferenza stampa dell’Amministrazione comunale di Alghero sulle misure in atto per la gestione e valorizzazione dei litorali sabbiosi della Riviera del corallo

29/11/2018
«Siamo al fianco dei balneari». L´assessore all´Ambiente del comune di Alghero, Raniero Selva, senza mezzi termini, ribadisce la volontà di voler migliorare la legge regionale con un forte pressing sugli assessorati competenti. «Parallelamente investiamo come non mai sull´ottimale gestione delle spiagge». All´orizzonte l´appalto triennale di pulizia, l´acquisto di nuovi mezzi e soprattutto la bonifica di san Giovanni.

28/11/2018
La normativa parla chiaro: la posidonia spostata durante l´estate deve essere riposizionata sulla spiaggia (questo nell'ultimo decennio non sempre è successo e infatti i siti di stoccaggio scoppiano). Per molti balneari però la situazione è insostenibile e chiedono lo stop ai lavori. Bloccando fisicamente i camion. «Queste non sono più alghe ma veri e propri rifiuti. Così facendo stiamo inquinando la costa, creando un enorme danno ambientale»: è l´allarme lanciato da Carmelo Monti, operatore balneare, che chiede all´Amministrazione algherese di interessare la Regione Sardegna per avere una deroga e bloccare immediatamente le operazioni. Il suo sfogo sul Quotidiano di Alghero

27/11/2018
Clamorosa protesta di un operatore balneare di Alghero. Per opporsi al riposizionamento della posidonia temporaneamente stoccata nei siti autorizzati sul bagnasciuga si sdraia davanti ai camion. Sul posto la Guardia Costiera

28/10/2018
L´impegno e la costanza premiano: il consigliere regionale Raimondo Cacciotto, da pochi mesi a Cagliari, incassa il risultato col via libera regionale alla rimozione della "discarica" di posidonia autorizzata dal 2007 nel lido San Giovanni ad Alghero. «Finalmente credibili e ascoltati» dice al microfono del Quotidiano di Alghero

25/10/2018
Pietro Sartore, tra i più convinti della bontà della decisione, spiega le scelte dell’amministrazione comunale di Alghero che già hanno incassato il grande consenso della città e degli algheresi. L´intervista sul Quotidiano di Alghero

31/7/2018
Le condizioni in cui viene mantenuta la pluridecennale concessione del Lido Novelli risultano scandalose. Farrara annuncia l´interessamento del competente Governo. Piras chiede l´intervento di tutte le autorità preposte. Di seguito le loro denunce

5/7/2018
Chiusi gli interventi straordinari eseguiti dall´Amministrazione comunale di Alghero a San Giovanni e propedeutici alla completa bonifica del sito, già programmata per la stagione autunno-invernale. Ecco le immagini del sito individuato nel 2007 dall'allora Amministrazione Tedde

2/7/2018
Ecco le spettacolari immagini della liberazione nelle acqua dell´Asinara della tartaruga marina. L’animale era finito accidentalmente nella rete di un pescatore, circa due mesi fa, e dopo le cure dei veterinari e dei biologi marini del Centro recupero tartarughe marine dell’Asinara è sta liberata

Categorie

Ultimi Video

Più Visti

© 2000-2018 Mediatica sas